I NOSTRI SERVIZI RIVOLTI AI LAVORATORI, PUBBLICI E PRIVATI, PENSIONATI, DISOCCUPATI - NEI NOSTRI UFFICI POTRETE AVERE ASSISTENZA PER LA COMPILAZIONE DEL  730 - UNICO - RED - COLF E BADANTI - ISEE - -

                                                                                                          visita il sito CSA              

         

   
i nostri servizi chi può utilizzare il 730 dove e quando presentare il 730 i documenti da portare
errori e dimenticanze il modello ISEE il calcolo IMU e TASI il modello RED
il modello UNICO COLF e BADANTI pratiche di successione i servizi del PATRONATO

IL CALCOLO IMU

 

Con l'anticipo dell'entrata in vigore dei decreti per il federalismo fiscale, dal 1° gennaio 2012 torna la tassa sulla prima casa. Dovranno pagare l'IMU (la vecchia ICI) tutti coloro che possiedono immobili perché ne sono proprietari, usufruttuari o detentori per altro diritto reale (es. diritto di abitazione).


Le aliquote IMU saranno stabilite da ciascun Comune aumentando o diminuendo l'aliquota ordinaria (0,4% per la prima casa e 0,76% per le altre proprietà) fino a un massimo dello 0,2% per la prima casa e 0,3% sugli altri immobili.

Sempre il Comune decide quali pertinenze (cantine, soffitte e autorimesse) possono pagare l'IMU con l'aliquota ridotta, al massimo però, questa agevolazione può essere concessa per un solo immobile per ogni categoria (se ad esempio il Sig. Rossi possiede l'appartamento in cui abita e due autorimesse: l'aliquota IMU ridotta spetta solo per 1 autorimessa ma se oltre all'appartamento possiede 1 autorimessa e 1 cantina: l'aliquota IMU ridotta spetterà sia per l'autorimessa che per la cantina).

 

DETRAZIONI

 

Per l'imposta dovuta per la casa in cui si abita e per le relative pertinenze, è prevista una detrazione fissa di 200 euro. Se l'immobile è l'abitazione principale di più comproprietari, la detrazione spetta a ciascuno di essi proporzionalmente alla quota per la quale la destinazione medesima si verifica.

(se ad esempio marito e moglie sono comproprietari del loro appartamento e entrambi vi risiedono, il marito è proprietario per il 80% e la moglie per il 20%, dopo aver calcolato l'imposta dovuta per l'immobile, ripartita per il 80% a carico del marito e per il restante 20% a carico della moglie, ad ognuno dei due coniugi sarà applicata una detrazione di 100 euro.
Rendita catastale di 500,00 euro, Imponibile (500,00 x 1,05 x 16) di 84.000, l'imposta con un'aliquota all' 0,4% è pari a 84.000 x 0,4% = 336,00.
Quota a carico del marito 80% = 336 x 80% = 268,80 imposta dovuta 268,80 – 100,00 = 168,80.
Quota a carico della moglie 20% = 336 x 20% = 67,20 imposta dovuta 67,20 – 100,00 = 00,00).

Una ulteriore detrazione di 50 euro è prevista per ogni figlio convivente di età inferiore a 26 anni. Per usufruire della detrazione, il figlio deve essere anagraficamente residente nell'immobile che costituisce la casa di abitazione dei proprietari, anche se non fiscalmente a carico.

 

Quando si pagherà:

 

il versamento dell'imposta dovuta al comune deve essere effettuato in due rate di pari importo: la prima con scadenza il 16 giugno (per il 2012 l'ultimo giorno slitta al lunedì successivo, cioè al 18 giugno) e la seconda con scadenza il 16 dicembre.

L'acconto IMU di giugno 2012 sarà il 50% dell'importo calcolato applicando le aliquote di "base" e la detrazione già fissata per la prima abitazione: 4 per mille sulla prima casa (con una detrazione di 200 euro per ogni nucleo familiare più 50 euro per ogni figlio convivente di età inferiore ai 26 anni) e 7,6 per mille dalla seconda abitazione in poi.

Rinviato al saldo di dicembre 2012 il pagamento dell'IMU con le aliquote definitive deliberate dai Comuni e con i possibili correttivi che il Governo potrà attuare tramite un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.
 

 

Come si pagherà:

 

le modalità di versamento dell'IMU saranno approvate nei prossimi mesi, con uno o più decreti del Ministro dell'economia e delle finanze. Saranno parimenti approvati nei prossimi mesi anche i modelli di dichiarazione e, così come per l'ICI, le esenzioni dall'obbligo di presentazione della dichiarazione.

 

La dichiarazione ICI deve essere presentata soltanto per comunicare variazioni intervenute sugli immobili. In assenza di variazioni, la dichiarazione presentata la prima volta vale anche per gli anni successivi.

Si ha variazione quando:

  • è variato il complesso dei beni dichiarati in precedenza, per acquisizioni a titolo oneroso o per donazione, cessioni di proprietà o di altri diritti reali;
  • gli immobili posseduti hanno cambiato le loro caratteristiche (abitazione che non è più utilizzata come dimora principale, terreno agricolo diventato area edificabile, ecc.);
  • gli immobili hanno perso o acquisito il diritto all'esenzione o all'esclusione.


Invece, non deve essere presentata la dichiarazione ICI da parte degli eredi e legatari per gli immobili caduti in successione, se è stata presentata la dichiarazione di successione.

La dichiarazione ICI deve essere presentata entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi e cioè entro 31 luglio, se la dichiarazione è stata presentata ad un CAF o ad un altro intermediario abilitato.

La dichiarazione deve essere presentata, utilizzando il modello approvato annualmente con decreto ministeriale, direttamente al comune nel cui territorio sono ubicati gli immobili o per raccomandata senza ricevuta di ritorno.

 

I DOCUMENTI DA PRESENTARE

 

Per la predisposizione del bollettino di pagamento i documenti necessari sono:

  • il prospetto del calcolo dell'imposta effettuato l'anno precedente, se in possesso del contribuente, ovvero le visure catastali di tutte le proprietà immobiliari possedute sul territorio nazionale.


Per la predisposizione della dichiarazione ICI:

  • precedente dichiarazione ICI;
  • visure catastali o rogito in caso di acquisto di nuova proprietà immobiliare.
 

 

 

   

Prenota la tua dichiarazione chiamando la nostra consulente nella sede di Iglesias

 Corso Colombo 19 - 09016
tel. e fax  0781 47239
o inviando una mail a

   simonalorettu@yahoo.it

 

 

   

                 

                                                 

Pagina Iniziale I Strutture Periferiche Strutture Periferiche Aziendali  I Strutture Periferiche vedi cartina I Costituzione I Statuto I Documenti I Siti Utili I

  

condividi su

lascia un commento

                                                                                                                          

  visita il gruppo FACEBOOK dei lavoratori appalti ABBANOA  

visita il Gruppo FACEBOOK  Alighetor....

 

Ultimo aggiornamento: 20-05-18

SEGNALA AD UN AMICO

 
Web Master: Sandro Ligia  sandroligia@hotmail.il